Sentenza NOT, il direttore Bordon: "Abbiamo bisogno di un nuovo ospedale"

Il direttore dell'Apss dopo la sentenza del Consiglio di Stato: "Non entro nel merito ella sentenza, ma del problema: al Santa Chiara condizioni di comfort inaccettabili"

"Non entro nel merito sella sentenza, ma entro nel  merito del problema: abbiamo bisogno di un nuovo ospedale". Così il direttore generale dell'Azienda sanitaria paolo Bordon ha commentato (clicca qui), ai microfoni di Radio Trentino In Blu, la sentenza ha riportato indietro di sei anni il progetto del NOT, il nuovo ospedale trentino di  cui si parla da un decennio.

Il Santa Chiara è una struttura datata, secondo Bordon, penalizzante per quanto riguarda la logistica ed il comfort. E' proprio questo aspetto "il più deficitario" secondo il direttore di Apss: "Il Santa Chiara non cade a pezzi, è chiaro, però non è il luogo più adatto per sviluppare progetti di sanità moderna - spiega nell'intervista - l'aspetto più rilevante è il comfort alberghiero, con stanze da 4 letti anche senza bagno, insomma standard inaccettabili per il livello di assistenza che vorremo dare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento