Coronavirus: 9 positivi, tornati dall'estero ma anche dalla Sardegna

Il rientro dalle vacanze fa salire, lievemente, il numero dei nuovi casi

Nove casi di coronavirus in Trentino, di cui 5 scoperti in trentini tornati dai Paesi "osservati speciali", ovvero Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Gli altri tre, però, provengono da una meta turistica all'interno dei confini nazionali: la Sardegna. 

Questa la situazione aggiornata a sabato 22 agosto secondo la quotidiana comunicazione fornita dall'Azienda sanitaria, che raccomanda il massimo rispetto delle norme soprattutto per chi torna dalle vacanze. 

"Si raccomanda massima attenzione ed osservanza delle disposizioni, in particolare per quanto riguarda le informazioni che devono obbligatoriamente essere rese alle autorità sanitarie che ricordano come molti contagiati non sanno nemmeno di esserlo finché non subentrano sintomi o si fanno i test, si legge nella nota.

Molto alto il numero di tamponi effettuati, anche in conseguenza dell'obbligatorietà in caso di test positivo per chi torna dai quattro Paesi "a rischio", ma anche per i lavoratori che entrano da Romania e Bulgaria. Fermo a quattro il numero di pazienti ricoverati, di cui uno in rianimazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento