rotate-mobile
Cronaca

Emergenze: il numero unico partirà ad aprile, addio 118

Il progetto c'è da anni, e ad aprile diventerà realtà. E' quanto ha annunciato l'assessore alla Protezione Civile Tiziano Mellarini: la centrale unica di emergenza sarà a Trento nell'attuale sede di Trentino Network. Il 112 sarà l'unico numero da chiamare per qualunque tipo di soccorso, dagli incendi alle emergenze in montagna

Con l'aprile del 2016 per chiedere un soccorso di qualunque tipo i cittadini potranno comporre un unico numero: il 112. Lo ha spiegato l'assessore Mellarini presentando la norma della collegata, che modifica un articolo della legge sulla protezione civile per mettere a disposizione del progetto anche il personale dell'azienda sanitaria provinciale. Mellarini ha ricordato ai commissari che la centrale unica di emergenza è un nuovo strumento previsto dall'Unione europea per coordinare e ottimizzare gli interventi del servizio sanitario, delle forze dell'ordine, dei vigili del fuoco e della protezione civile.

"Grazie a un'intesa con il Ministero dell'interno, a Trento il numero unico di emergenza sarà il terzo a partire in Italia dopo quelli della Lombardia e di Roma, dove è legato al'avvio del Giubileo" ha spiegato l'assessore. Nell'autorizzare l'adozione del numero unico di emergenza, ha aggiunto Mellarini, il Ministero ha tenuto conto che a causa del turismo per alcuni mesi all'anno la popolazione presente nel nostro territorio supera i 3 milioni di persone.

L'assessore ha precisato che "anche nel caso in cui i cittadini componessero ad es. il 112 anziché il 118, comunque nel giro di 30 secondi al massimo l'operatore che risponderà alla chiamata invierà una scheda al servizio competente che interverrà tempestivamente". Dopo il numero unico, ha concluso Mellarini, "la Provincia si doterà anche di una centrale unica di emergenza e per questo è prevista la formazione di addetti provenienti anche dal 118 messi a disposizione dall'Apss.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenze: il numero unico partirà ad aprile, addio 118

TrentoToday è in caricamento