rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca

Fatti e misfatti del 2013 in Trentino: la nostra raccolta di un anno di notizie

Curiosità, notizie, eventi grandi e piccoli che hanno segnato l'anno che ci lasciamo alle spalle, cose che succedono...tutti i giorni...

CONTRO LE APERTURE DOMENICALI NEL GENNAIO PIU' CALDO DEGLI ULTIMI 30 ANNI

Il 2013 inizia con un record: la temperatura massima del 5 gennaio - 18,5° - batte il precedente record di 18.3°C registrato il 12 gennaio 2007. Ma non è solo il record del valore assoluto ad essere stato battuto: la temperatura media della prima decade 2013, con 5.5 °C, batte il precedente record di 5.1°C del 1974. (14 gennaio). Gennaio, come abbiamo visto, non è stato soltanto "caldo" dal punto di vista climatico, ma anche sociale, con le proteste dei commercianti e degli operatori del commercio contro le aperture in deroga nei giorni festivi. Un malessere espresso al sindaco e alla politica con una rumorosa visita in Comune (31 gennaio).

IL TRENTINO SALUTA PER L'ULTIMA VOLTA DON DANTE CLAUSER

Originario di Lavarone, ordinato a Trento nel 1947, è ricordato soprattutto per la sua vicinanza ai poveri. E’ stato fondatore a Trento del Punto d’Incontro nel 1977 e responsabile fino al 2000 e per questo definito "il prete degli ultimi": la città piange un grande uomo, Don Dante Clauser, morto a 89 anni in un letto dell'ospedale San Camillo di Trento.

Anche in Trentino arrivano le nuove mode e le nuove perversioni dell'era digitale: filmati a loro insaputa con la webcam in situazioni a sfondo sessuale, venivano ricattati da cyber-truffatori che in cambio di denaro minacciavano di diffondere i filmati in rete. E' successo ad una decina di adolescenti trentini che alla fine si sono rivolti alla Polizia postale. Avviate indagini per individuare i responsabili.

FIDANZATINI UNITI NELL'AMORE E NELL'ALCOL

Entrerà in vigore a luglio, ma la decisione della giunta provinciale arriva ai primi di marzo 2013: il servizio dell'elisoccorso sarà h24. Costo stimato 1,865 milioni di euro l'anno. L'assessore Rossi: "Cureremo meglio i pazienti colpiti da infarto e ictus". Un servizio che avrebbe fatto comodo anche a due fidanzati beccati ubriachi al volante a Trento: la ragazza va a prendere il fidanzato cui i carabinieri hanno appena ritirato la patente per guida in stato d'ebbrezza e ce la rimette anche lei per essersi rifiuta di sottoporsi alla prova dell'etilometro.

IL PRETE ARRESTATO PER FATTURE FALSE E IL VIGILE DAL CUORE D'ORO

Fatture false e l'accusa di aver sottratto illecitamente 4 milioni di euro dalle casse dell'Istituto Dermopatico dell'Immacolata di Roma. In manette finisce un sacerdote di origini trentine, padre Franco Decaminada, di Cis, in Val di Non, consigliere delegato fino al dicembre 2011 dell'istituto. Con lui in manette anche due imprenditori, Domenico Temperini e Antonio Nicolella. Ad aprile si segnala anche il seguente episodio: dopo aver notato la poca sobrietà del guidatore un vigile urbano di Trento lo ha convinto a sottoporsi ad un alcoltest con un etilometro portatile, che ha dato esito positivo. Il vigile ha così consigliato all'uomo di non mettersi alla guida e chiamare qualcuno per spostare l'auto. L'automobilista ha così evitato una possibile sanzione. Evento rarissimo. Come è sempre più raro che la Provincia ne azzecchi una quando si tratta di scuola: da una parte si tagliano 8 milioni di euro al personale docente, poi si annunciano altri tagli, superiori ai 5 milioni di euro l'anno. Dall'altra si finanzia con 12 milioni di euro la scuola privata.

LA  STAMPANTE 3D E LA "DEMOLIZIONE" DEL NOT PRIMA ANCORA CHE SIA COSTRUITO

Daniele Monetti, giovane informatico che fa parte del Movimento decrescita felice dell’Alto Garda, presenta la sua stampante 3D (RepRap: Replicating Rapid Prototyper), la prima in Trentino. Mentre Matteo Chincarini, valsuganotto, classe 1988, vince il concorso di trasformismo Drag Queen per la regione Lombardia. Negli stessi giorni l'associazione Italia Nostra "demolisce" il progetto del Nuovo ospedale di Trento (bloccato al Tar, attualmente), definendolo come "un'eterogenea accozzaglia di frammenti edilizi e di spazi incompiuti che sembra il casuale risultato del contributo di più mani incerte, di continui ripensamenti e di accidentali cambi di programma". "Un'opera sgrammaticata" progettata "a prescindere". 

TRENTO, UN PAESE PER VECCHI: MULTE AGLI HAPPY HOUR E ORDINANZE RESTRITTIVE

Sedici persone sono state multate perché espletavano i propri bisogni corporali in luogo pubblico. Altre due sanzioni sono state date ad esercenti che svolgevano attività sonore, non rispettando quanto prevede il regolamento in merito alla diffusione di musica all'aperto. Primi risultati dei controlli sui locali e sui pub del centro città, con multe e sanzioni per i volumi. Un tema, quello del divertimento e degli spazi per i giovani, che torna ciclicamente alle cronache. Nel mese di giugno parte anche una raccolta firme contro le decisioni del Comune di Trento verso alcuni locali, tra cui il Cafè de la Paix. Dalle parole ai fatti, invece, tra i disoccupati, 250 per soli 50 posti, in fila per aggiudicarsi la partecipazione ai tirocini professionali promossi dalla provincia. Botte, insulti e urla per iscriversi tra i primi.

ALBERE E MUSE CONSEGNATI ALLA CITTA' CON LA CRISI ALLA WHIRLPOOL SULLO SFONDO

A luglio si inaugurano il quartiere delle Albere ed il Muse, ma è anche periodo di tensioni per gli operai della Whirlpool, i quali aderiscono ad uno sciopero di 8 ore in tutti gli stabilimenti del gruppo per sostenere i lavoratori di Trento, che nello stabilimento di Gardolo rischiano il licenziamento. Si fermano gli impianti di Cassinetta di Biandronno e di Comerio in provincia di Varese, l’impianto di Siena e quello di Napoli. I caldi di luglio regalano anche un insolito e vergognoso modo di liberarsi dei rifiuti domestici.

IL BONDONE VISTO IN VOLO

In agosto il base jumper russo Valery Rozov, classe 1964, dopo aver stabilito il record del mondo lanciandosi da 7.220 metri d'altezza dal monte Everest decide di farsi un "tuffo" dal Bondone. Il video è stato postato su youtube il 6 settembre, le immagini spettacolari mostrano il volo di Rozov dalla cima del Palon fino al paese di Ravina passando per la Valle delle Gole. Guarda il video Il Bondone visto dal base jumper Valery Rozov

UNA SETE...ESPLOSIVA!

E' entrato in un bar di Trento visibilmente alterato, ordinando una birra. Alla risposta negativa da parte del barista è uscito dal locale tornando poco dopo con una bottiglia di benzina e un accendino minacciando di dare fuoco a tutto pur di avere un bicchiere della tanto desiderata bevanda. Non gli danno la birra: vuole bruciare il bar

A PESCA DI BOMBE (29 settembre)

In mezzo al lago di Levico con un pedalò noleggiato, canna e lenza. Il suo hobby però non è la pesca, o meglio il suo obiettivo non sono i pesci. Il 54enne vicentino stava pescando ordigni bellici di cui il lago è, ancora, pieno. Con un magnete al posto dell'amo ed una canna da pesca particolare era riuscito a issare a bordo del pedalò una decina di bombe. Sulla riva, ad attenderlo, c'erano i carabinieri. A pesca di bombe nel Lago di Levico

IL PEGNO SI PAGA (15 ottobre)

Una scommessa persa con gli amici è costata cara ad un ragazzo che per pegno, così ha detto, si è dovuto mettere un passamontagna in testa e armato di pistola finta ha fermato alcuni automobilisti di passaggio, inscenando minacce, in piazza Venezia. A "disarmarlo" è stato un maresciallo dei carabinieri che si trovava a passare di lì, attimi di tensione con l'arrivo dei rinforzi, pronti a fare fuoco. 16enne in città con passamontagna e pistola finta
Passamontagna e pistola finta per scommessa, bloccato dai carabinieri

FURETTI AL CIMITERO (22 ottobre)

Non si tratta della segnalazione di qualche cittadino imbattutosi nei simpatici animaletti bensì dell'ipotesi avanzata dal Comune di Trento per contrastare il proliferare di altri animali nel camposanto: i conigli selvatici, arrivati dalla zona dell'Adigetto per colonizzare tombe e monumenti. Per stanarli il Comune, in collaborazione con l'associazione cacciatori, ha pensato anche a questa soluzione "naturale". Furetti per stanare i conigli al cimitero

PRONTO? SOCCORSO? (ottobre)

Trentini alle prese con improbabili nomi di farmaci e di primari, malattie rarissime, prelievi via fax, santi protettori e pruriti inconfessabili: sono le telefonate più esilaranti, folli e assurde fatte al Centro Unico Prenotazioni dell'Azienda Sanitaria. Attenzione: la risata è decisamente contagiosa! "Prima di operarmi mi faranno un'autopsia generale?"

TRENTINI AL VOTO (27 ottobre)

Le elezioni provinciali hanno visto la vittoria dell'ex assessore alla sanità Ugo Rossi, presidente della Provincia per la XV legislatura. All'interno della coalizione il PD è stato il primo partito mentre per il PATT si è trattato di un vero e proprio exploit. Forse è stata la campagna elettorale "fiacca" (lasciare la via vecchia per la nuova, sì ma quale?) non ha convinto i trentini che hanno disertato le urne o, in moltissimi casi, hanno lasciato la scheda in bianco. Elezioni provinciali: lo spoglio

DORMONO NEI CAMPER PARCHEGGIATI (2 novembre)

Un parcheggio privato per camper sembra essere particolarmente "ospitale": non è la prima volta che i proprietari dei mezzi parcheggiati trovano altre persone che dormono dentro. In questo caso i due "occupanti" hanno pure fatto colazione con le provviste trovate negli armadietti, usato la doccia e messo tutto sottosopra. Abbiamo raccolto lo sfogo della proprietaria del camper. Parcheggio camper preso di mira dagli abusivi

CENTRO STORICO: TRA BAR E ESERCITO (18 novembre)

Durante la campagna elettorale i residenti del quartiere della Portela si sono ritrovati tutte le sere a discutere con i vari candidati di sicurezza a Trento. Tra le proposte del "comitato" c'è anche quella di istituire un presidio stabile di polizia (in un primo momento si era parlato di esercito) in piazza S. M. Maggiore e nel quartiere la presenza di forze dell'ordine si è fatta più consistente. Nel frattempo il Cafè de la Paix vince il ricorso contro l'ordinanza di chiusura anticipata. Il sindaco Andreatta prima toglie le panchine dalla piazzetta e poi se ne esce con la proposta di "spostare" la "movida" fuori dal centro storico. "Movida fuori dal centro? Strade vuote e più pericolose"

PIOVONO PEZZI DI SATELLITE (9 novembre)

L'allarme è arrivato dall'Agenzia spaziale italiana: un satellite in rientro sulla terra passerà sopra al Trentino, potrebbero piovere frammenti. Nessun "pezzo" incandescente è stato avvistato sul territorio provinciale ma, se si fosse verificato il caso, la Protezione Civile aveva dato alcune (improbabili) regole di comportamento: trovarsi ai piani più bassi degli edifici, rimanere negli stipiti delle porte, avvertire il 115 qualora si dovessero avvistare scie luminose dallo spazio. Satellite sopra al Trentino: allerta Protezione Civile

I DIRIGENTI SCIANO GRATIS

Abbonamenti stagionali per sciare sulle piste trentine dati ai dirigenti e capiufficio della Provincia da parte delle società di impianti. La denuncia è del Movimento 5 Stelle che ha presentato anche un'interrogazione provinciale. Accettare omaggi di questo tipo (del valore di circa 800 euro) è contrario al regolamento oltreche al senso etico comune, ma come fare a rifiutare? I 5 stelle chiedono la lista dei dirigenti che hanno rifiutato e di quelli che hanno accettato il "gentile omaggio". Skipass gratis ai dirigenti provinciali

Potrebbe interessarti:https://www.trentotoday.it/cronaca/minacce-pistola-finta-carabineri-passamontagna-ragazzo.html
Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/pages/TrentoToday/256939947687056

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatti e misfatti del 2013 in Trentino: la nostra raccolta di un anno di notizie

TrentoToday è in caricamento