menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Not, nuova gara a Mattarello? Italia Nostra: "Inammissibile"

Italia Nostra si schiera apertamente contro l'ipotesi di spostare il progetto del Nuovo ospedale da via al Desert a Matttarello. Si rischia di consumare più suolo e di ritrovarsi un ospedale "lazzareto", staccato dalla città, ma è ormai chiaro che il nuovo progetto serve per annullare la gara contestata

Spostare il Not per non pagare i risarcimenti dovuti: "un atteggiamento è inammissibile per tre ragioni: in primo luogo è inaccettabile che l'ente pubblico tenti di sottrarsi alle proprie responsabilità; in secondo luogo, l'idea che trasferire la localizzazione dell'opera annulli l'obbligo di risarcimento appare quantomeno opinabile; infine ? e soprattutto ? la nuova localizzazione è palesemente inadeguata". Italia Nosttra mette nero su bianco la sua contrarietà all'ipotesi del Not a Mattarello, e scrive a Comune e Provincia. In una lettera inviata ai consiglieri comunali ed a quelli provinciali, ed alle rispettive  giunte, il presidente Beppo Toffolon mette in guardia da "una soluzione insoddisfacente sul piano del consumo di suolo, della mobilità, dell'integrazione e dei servizi".

"Mas al Desert non è il luogo perfetto dal punto di vista della dotazione di collegamenti interni e di servizi urbani, ma almeno è terreno dismesso e offre già altri servizi sanitari" mentre il terreno dell'ex base militare di Mattarello, ricorda Toffolon, "è ancora coltivato, o comunque  coltivabile" ed in effetti c'era stata una petizione presentata in consiglio provinciale che chiedeva di destinare i terreni dell'ex base a giovani agricoltori. Il consumo di suolo è forse la pecca più grande di  un possibile Not  a  Mattarello, senza contare il fatto che l'area delle caserme di via  al Desert resterebbe probabilmente inutilizzata per decenni, a  due passi dalla città. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento