menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendenti pubblici e non autosufficienza, progetto del Comune

Beneficiari i dipendenti pubblici e pensionati Inpdap, loro coniugi conviventi e loro familiari di primo grado in condizione di parziale o totale non autosufficienza, non beneficiari di adeguata prestazione pubblica

È stato accolto il progetto presentato lo scorso dicembre dal Comune di Trento, che ha partecipato al bando Home Care premium, indetto dall'Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica (Inpdap, ora Inps gestione ex Inpdap).

Il progetto, che partirà il 30 marzo è avrà durata annuale, è finalizzato al finanziamento di progetti di assistenza domiciliare a favore di assistiti Inpdap non autosufficienti. In sostanza si tratta di dipendenti pubblici e pensionati Inpdap, loro coniugi conviventi e loro familiari di primo grado in condizione di parziale o totale non autosufficienza, non beneficiari di alcuna o di non adeguata prestazione pubblica. L'Inpdap, grazie ad un fondo credito ottenuto con trattenute, ha stanziato 240.000 euro che andranno a 50 famiglie scelte in base ad una graduatoria.
 
Gli obiettivi sono: favorire la permanenza a domicilio dei pensionati Inpdap dei Comuni di Trento, Aldeno, Cimone e Garniga e dei loro familiari con problemi di autosufficienza, attraverso programmi domiciliari socio-assistenziali personalizzati; sostenere le risorse familiari impegnate nell’assistenza della persona attraverso servizi di sostegno e sollievo; stimolare la qualità della vita di relazione della persona attraverso l’attivazione di reti di prossimità e di volontariato.
 
Prevista l'attivazione di programmi personalizzati di assistenza a domicilio e di sollievo (assistenza a domicilio, telesoccorso, partecipazione a soggiorni…). Ma anche il potenziamento della formazione degli assistenti sociali e degli operatori impegnati nell’assistenza sul tema della domiciliarità ed il potenziamento delle reti di prossimità di volontariato a favore degli anziani, con una proposta di formazione e coinvolgimento nel volontariato rivolta ai neo-pensionati Inpdap. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi direttamente al Servizio Attività sociali (0461/884034).
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento