menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

NO TAV: trenta euro per comprare i terreni e fermare i lavori

La proposta dei No-Tav della Vallagarina, acquistare i terreni interessati dai cantieri per l'alta velocità per creare un presidio permanente in grado di ostacolare i lavori e sensibilizzare la cittadinanza

Trenta euro a testa per fermare il TAV. Sull'esempio dell'iniziativa lanciata in Val di Susa, già 400 cittadini a Marco di Rovereto hanno manifestato la loro intenzione di acquistare i terreni dove dovrebbe passare la nuova linea ad Alta Velocità. Metro quadrato per metro quadrato, la raccolta fondi per l'acquisto collettivo del terreno è già cominciata raggiungendo le 400 sottoscrizioni. L'intenzione è quella di creare un presidio permanente No Tav in grado di ostacolare i lavori e sensibilizzare la cittadinanza. Occorre però arrivare a 1000 sottoscrittori per poi finalizzare l'acquisto dell'appezzamento, la cui ubicazione non è ancora stata svelata dagli attivisti No Tav della Vallagarina.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento