rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Rovereto

Il Natale dei profughi e la risposta della comunità

Sono diverse le iniziative promosse dalla comunità per manifestare apertura e accoglienza ai profughi accolti in Trentino. Famiglie, parrocchie, associazioni e volontariato aprono le porte ai migranti accolti in Trentino

Giovedì 25 dicembre 2014, giorno di Natale, alcune famiglie della comunità di Rovereto e dintorni accoglieranno nelle loro case una trentina di richiedenti protezione internazionale accolti al Campo della Protezione Civile di Marco. I profughi potranno quindi vivere il pranzo di Natale nel calore di una cornice familiare. Un importante e prezioso momento di vicinanza, dialogo e condivisione.
Nei giorni 26, 27 e 28 dicembre 2014, gli scout di Brescia svolgeranno diverse attività di animazione e socialità presso la Residenza Brennero di Trento e presso il Campo della Protezione Civile di Marco di Rovereto.
Domenica 28 dicembre 2014 è in programma un'altra opportunità di conoscenza reciproca. L'Oratorio di Borgo Sacco ha infatti invitato una cinquantina di profughi ospitati a Marco a pranzare presso lo stesso Oratorio. Dopo il momento conviviale, la giornata proseguirà con attività ludiche e di animazione.
Mercoledì 31 dicembre 2014, in occasione della tradizionale festa di fine anno, profughi e comunità vivranno un importante momento di condivisione. Il Centro di Educazione Permanente alla Pace di Rovereto ha invitato i richiedenti protezione internazionale di Marco a condividere la serata di San Silvestro alla ex Filanda; la festa sarà preceduta da una fiaccolata.
Accanto agli eventi, i richiedenti protezione internazionale hanno aderito e partecipano attivamente a diverse iniziative sul territorio, come la raccolta viveri per la “Colletta alimentare” e la festa di comunità presso i Solteri a Trento e una serata informativa organizzata da Emergency.
Le varie attività vengono realizzate grazie alla disponibilità della comunità attraverso l'impegno di famiglie, realtà dell'associazionismo, parrocchie e istituzioni. Collabora alla realizzazione delle iniziative anche una trentina di volontari attivi fra Trento e Rovereto.

PER INFORMAZIONI 388.7684361

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Natale dei profughi e la risposta della comunità

TrentoToday è in caricamento