menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga nascosta nei tombini, polizia denuncia pusher

Il parco vicino al Muse era sotto osservazione da qualche giorno

Non si era accorto di essere seguito e osservato dagli "Orsi" il pusher denunciato il 3 marzo a Trento per detenzione illegale di sostanza stupefacente. Nella serata di mercoledì, la Squadra Mobile della Questura di Trento, della sezione contrasto al crimine diffuso conosciuta come “Orsi”, ha denunciato un cittadino marocchino di 23 anni perché trovato in possesso di un panetto di hashish di circa 50 grammi e di quasi mille euro in contanti. 

Da alcuni giorni gli “Orsi” della Questura di Trento tenevano sotto osservazione il parco adiacente al Muse, dopo che sono arrivate in Questura diverse segnalazioni di giovani, anche minorenni, intenti a consumare droga negli spazi verdi del parco. Confusi tra i passanti, gli investigatori della sezione contrasto al crimine diffuso, hanno osservato il giovane 23enne mentre confabulava con alcuni clienti, per poi allontanarsi in direzione del lungadige. 

A questo punto gli investigatori della Squadra Mobile hanno seguito il pusher senza che quest’ultimo potesse accorgersene. Arrivati nella zona della pista ciclabile lungo il fiume Adige, hanno atteso che lo spacciatore si dirigesse verso il nascondiglio della droga. Non appena l’uomo si è chinato verso una grata che copriva il canale di scolo dell’acqua piovana, gli agenti sono piombati sul pusher recuperando droga e denaro. L’uomo è stato denunciato per detenzione illegale di sostanza stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento