menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro islamico a Gardolo: il Consiglio di Stato blocca il Tar

La comunità musulmana trentina potrà utilizzare la sede di via Soprasasso

Gardolo avrà il suo centro islamico: il Consiglio di Stato ha infatti sospeso la sentenza del Tar che a giugno del 2011 aveva dato ragione a cinque residenti, giudicando la struttura troppo grande e quindi non compatibile con una zona residenziale. A giugno, quando arrivò la sentenza del Tar, il centro culturale islamico era pronto e pronto ad aprire. 

La comunità islamica guidata dall'imam Aboulkheir Breigheche aveva presentato ricorso contro il provvediemnto del Tribunale amministrativo e il 4 novembre la quarta sezione del Consiglio di Stato ha depositato l'ordinanza con cui accoglie la domanda di sospensiva e quindi congela la sentenza del Tar, consentendo ai membri della comunità islamica di utilizzare gli spazi. di via Soprasasso a Gardolo. Fino al 14 febbraio 2012, quando è stata fissata la data per l'udienza di merito in cui la questione verrà affrontata in via definitiva.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Nuovo Dpcm, cosa cambierà?

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, un altro lutto e +220 contagi

  • Attualità

    Sicor, sostegno da "tute blu" e studenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento