menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritrovato senza vita nel torrente

A lanciare l'allarme i familiari del 46enne, che non avevano sue notizie da 24 ore. Ieri sera la tragica conclusione delle ricerche

Ritrovato senza vita nel greto del torrente Mandola. Stefano Alfarè, 46 anni, di Calceranica, era stato visto l'ultima volta la sera di giovedì 5 gennaio. Il giorno seguente i  familiari, non avendo più sue notizie, hanno dato l'allarme. Vigili del Fuoco e carabinieri si sono messi sulle sue tracce. Una tragedia sulla quale permangono molte domande: il suo corpo è stato trovato presso il torrente che scorre vicino al centro abitato. La causa del decesso potrebbe essere un malore oppure una caduta accidentale, seguita da un periodo prolungato di esposizione a temperature molto basse. Nessun segno di violenza o di colluttazione, si esclude totalmente il coinvolgimento di un'altra persona. Un dramma che ha scosso la piccola comunità di Calceranica, che ora si stringe attorno alla madre ed ai due fratelli di Stefano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Lotteria degli scontrini, manca poco alla terza estrazione

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento