rotate-mobile
Lazfons

Esce a fare legna e non torna: trovato schiacciato sotto un albero

Ad allertare i soccorsi è stato un amico del 53enne

Intorno alle 21.30 di mercoledì 29 giugno un uomo di Lazfons ha telefonato ai carabinieri di Bressanone  per segnalare la scomparsa di un amico, un 53enne dello stesso paese che, da quanto raccontato dall'uomo, era uscito per fare legna per l'inverno. 

I carabinieri di Chiusa si sono immediatamente attivati per le ricerche insieme ad alcuni abitanti del luogo. L'auto dell'uomo è stata trovata in zona boschiva, in località Steineben, a circa 1540 metri di altitudine.

Il corpo senza vita dell'uomo, J.P., è stato trovato alle 23 poco distante schiacciato da un albero. Sul posto vigili del fuoco e medico d'urgenza. La prima ipotesi è che lo stesso albero da lui tagliato lo abbia investito causando la morte del 53enne per soffocamento o per arresto cardiaco.

Non ci sono testimoni di quanto accaduto, da quanto ricostruito dai carabinieri, l'uomo si era recato da solo nella zona boschiva di sua proprietà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce a fare legna e non torna: trovato schiacciato sotto un albero

TrentoToday è in caricamento