Escursionista morto sul Monte Baldo

Inndossava i ramponi, ma è stato tradito da un crinale ghiacciato, il 31enne di Peschiera del Garda, ritrovato senza vita in prossimità del rifugio telegrafo

Un altra vitima del ghiaccio sulle montagne tra Trentino e Veneto: è stato trovato snza vita nella notte tra il 24 ed il 25 dicembre l'escursionista 31enne di Peschiera sul Garda, partito dalla località di Novezzina, sul Monte Baldo a pochi chilometri dal confine con la provincia di Trento, alla volta del rifugio Telegrafo. Secondo  le ricostruzioni del Soccorso Alpino il giovane sarebbe rimasto vittima di una caduta fatale sul cammino di rientro. "Pur indossando i ramponi è scivolato poco sotto la cresta che scollina verso il rifugio sul versante del lago" spiega una nota. A dare l'allarme è stato il padre del ragazzo, che non vedendolo tornare, dopo aver allertato i soccorsi, si è lui stesso incamminato alla ricerca del figlio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento