Cronaca ferrata delle Aquile

Dramma in Paganella: un altro morto alla partenza della Ferrata delle Aquile

L'escursionista faceva parte di una comitiva, ma ha deciso di salire la via attrezzata da solo

Un escursionista ha perso la vita sulle montagne del Trentino domenica 23 febbraio. Aveva deciso di salire da solo la Ferrata delle Aquile, ma è stato ritrovato senza vita in un canalone. La zona è la stessa dove lo scorso 2 febbraio era morto il giovane medico romano, residente in Alto Adige, scivolato all'attacco della ferrata, prima di agganciarsi.

Questa volta la vittima è Manuele Cadeddu, un 33enne residente in provincia di Parma. Si trovava in Trentino con una comitiva di turisti, ma aveva scelto di affrontare in solitaria la celebre via attrezzata. Gli amici, non vedendolo tornare al pullman in serata, hanno chiamato il 112.

La vittima è Manuele Cadeddu

Gli uomini del Soccorso Alpino si sono immediatamente messi sulle sue tracce. Grazie all'intervento dell'elicottero il corpo è stato avvistato in un canalone, nel tratto di sentiero che conduce alla partenza della via attrezzata. Probabilmente l'uomo ha perso l'equilibrio scivolando lungo il pendio ghiacciato. La salma è stata recuperata, trasferita a bordo del velivolo e riportata a valle. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in Paganella: un altro morto alla partenza della Ferrata delle Aquile

TrentoToday è in caricamento