Tragedia in montagna: precipita per 150 metri e muore

Un 57enne di Sella Giudicarie è scivolato in un canalone roccioso durante un'escursione in solitaria

Domenica tragica sulle montagne trentine. Il corpo senza vita di un escursionista è stato ritrovato senza vita in un canalone, circa 150 metri sotto il sentiero nei pressi di malga Giuggia, sopra Roncone, verso le 16.30 di domenica 17 maggio. Giovanni Amistadi, 57enne di Sella Giudicarie, insegnante, conosceva molto bene la zona, ma la caduta è stata purtroppo fatale. La ricerca dell'escursionista era cominciata alle 15.30, dopo che i familiari avevano denunciato il suo mancato rientro a casa al Numero Unico per le Emergenze 112.

Chi era Giovanni Amistadi

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l'intervento di una quindicina di operatori della Stazione Valle del Chiese. Le ricerche si sono concentrate sui sentieri attorno alla malga, dove l'escursionista aveva parcheggiato l'auto. Oltre agli uomini del Soccorso Alpino Trentino, hanno preso parte alla ricerca anche i Vigili del Fuoco e la Guardia di Finanza.

Purtroppo, dopo circa un'ora, il corpo dell'uomo è stato individuato da un altro escursionista in un canalone. I soccorritori, dopo averlo raggiunto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Una volta ottenuto il nullaosta delle autorità, la salma è stata imbarellata, calata per circa 250 metri con una corda fissa fino alla strada sottostante e poi alla camera mortuaria dell'ospedale di Tione. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Ragazzina in bici investita dall'autobus in via Venezia

Torna su
TrentoToday è in caricamento