rotate-mobile
Lutto / Vallarsa

Vallarsa piange la scomparsa di Luigi Gino Rigon, suo cittadino onorario

L'ultimo saluto a Gino a Vicenza, mercoledì 31 agosto

Si terrà mercoledì 31 agosto il funerale di Luigi Gino Rigon, nominato cittadino onorario proprio lo scorso inverno a Vallarsa e scomparso a fine agosto. L'Amministrazione e i cittadini si uniscono al dolore della famiglia del loro cittadino onorario. 

Luigi Gino Rigon-3

Nato a Vicenza, classe 1923, otto figli e vedovo dal 1981, nella seconda Grande Guerra conobbe il campo di concentramento nazista. Da sempre inserito nell’Azione cattolica, fu dirigente delle Acli di Vicenza e fu uno dei promotori della costruzione della casa famiglia “Mater Christi”, da tutti conosciuta a Camposilvano come Casa Alpina. Questa struttura nel tempo lo portò a maturare un profondo legame con la comunità di Camposilvano, ma anche della Vallarsa, tanto da trasmettere l’amore per la nostra terra oltre che ai suoi figli, a illustri cittadini veneti quali Marcello Peretti, Bepi de Marzi, Carlo Gimignani.

Impegnato fin da giovane in politica fino a raggiungere importanti incarichi istituzionali, la abbandonò per testimoniare e trasmettere attraverso il volontariato i valori della solidarietà. Per tanti anni fu volontario prima, e dirigente poi, dell’Unitalsi Vicentina, la grande associazione italiana per il trasporto degli ammalati a Lourdes. Fu il fondatore dell’Associazione Il Tucul, l’organizzazione di volontariato che volle far nascere in Vallarsa, conosciuta e apprezzata dalle istituzioni provinciale, regionale e nazionale.

Attraverso Il Tucul moltissimi nostri concittadini hanno saputo nel tempo maturare le loro sensibilità e le loro coscienze attorno ai grandi valori della solidarietà internazionale, rendendosi partecipi attivi nella costruzione di progetti di cooperazione e sviluppo nei Paesi africani più poveri del mondo.

La cittadinanza onoraria gli era stata conferita con questa motivazione: "Perché ha saputo spargere tra la nostra gente un seme prezioso di sensibilità e solidarietà, attraverso progetti di cooperazione e sviluppo nei Paesi Africani più poveri del mondo che vivrà per sempre nell’animo generoso delle nostre genti di montagna". Martedì alle 20.30 rosario nella chiesa di Camposilvano. Il funerale sarà mercoledì alle 10.45 a Vicenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vallarsa piange la scomparsa di Luigi Gino Rigon, suo cittadino onorario

TrentoToday è in caricamento