Tragedia al Becco dell'Aquila, muore base jumper di 50 anni

Un'altra morte sulla parete rocciosa sopra Dro, inutile l'intervento del medico rianimatore con l'elicottero

Tragedia nel giorno di Pasqua al becco dell'Aquila, la parete rocciosa conosciuta in tutto il mondo dagli appassionati di base jumping. Uno di loro, uno dei tanti che arrivano in Trentino per provare un volo con la tutta alare, ha perso la vita nella mattinata di oggi, 1 aprile. La vittima è  un uomo di 50 anni, non si conosce la nazionalità. L'incidente fatale è avvenuto verso le 12.30. Immediato l'intervento dei soccorritori e del medico rianomatore giunto sul posto in elicottero. Purtroppo per lo sportivo non c'è stato nulla da fare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento