Tragedia al Becco dell'Aquila, muore base jumper di 50 anni

Un'altra morte sulla parete rocciosa sopra Dro, inutile l'intervento del medico rianimatore con l'elicottero

Tragedia nel giorno di Pasqua al becco dell'Aquila, la parete rocciosa conosciuta in tutto il mondo dagli appassionati di base jumping. Uno di loro, uno dei tanti che arrivano in Trentino per provare un volo con la tutta alare, ha perso la vita nella mattinata di oggi, 1 aprile. La vittima è  un uomo di 50 anni, non si conosce la nazionalità. L'incidente fatale è avvenuto verso le 12.30. Immediato l'intervento dei soccorritori e del medico rianomatore giunto sul posto in elicottero. Purtroppo per lo sportivo non c'è stato nulla da fare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento