Il paracadute non si apre: morto base jumper

Giornata tragica al Becco dell'Aquila, il Soccorso Alpino ha individuato la salma: si pensa ad un guasto nell'apertura del paracadute

Immagine di repertorio

Giornata tragica sul Monte Brento, meta prediletta per i base jumper di tutto il mondo. Uno sportivo lanciatosi dal punto chiamato Becco dell'aquila ha perso la vita. L'uomo, residente in Toscana, si è schiantato al suolo dopo il volo. Secondo le prime ricostruzioni sembra che un problema tecnico abbia impedito al paracadute di aprirsi.

Sul posto c'erano una decina di altri appassionati. Immediato l'allarme al 112: sul posto sono arrivati gli uomini del Soccorso Alpino. L'elicottero ha sorvolato la zona individuando il corpo del base jumper alla base della parete. L'equipe medica è stata calata con il verricello, ma purtroppo non è rimasto altro da fare che costatare il decesso. La salma è stata recuperata e traportata alla camera mortuaria di Dro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Droga a Trento, maxioperazione all'alba: i carabinieri arrestano 23 persone

Torna su
TrentoToday è in caricamento