Nessun decesso e 5 contagi. Asili: solo una famiglia su tre manderà i figli

Ecco i dati aggiornati sulla situazione in Trentino. Nel frattempo sono scaduti i termini per la manifestazione d'interesse a mandare i figli nei nidi e nelle materne

Un altro giorno senza vittime di coronavirus in Trentino: i dati aggiornati a sabato 6 giugno riportano un altro zero per quanto riguarda i decessi, mentre i contagi registrati sono cinque. Tra questi uno solo è un "nuovo caso", ovvero un paziente con sintomi che si sono manifestati negli ultimi cinque giorni, mentre gli altri quattro sono stati individuati con screening sierologico. Uno dei cinque contagiati è minorenne, e nessuno è ospite di Rsa.

Negli ospedali trentini sono sette i pazienti ricoverati per covid, uno solo è in terapia intensiva all'ospedale di Rovereto, mentre l'ospedale S. Chiara di Trento è ormai "covid free", ovvero senza persone ricoverate per coronavirus. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 1.245, di cui 526 letti da Apss, 585 dal CiBio e 134 dalla Fem.

Il weekend in corso è il primo che vedrà l'arrivo in Trentino di potenziali turisti, dopo la riapertura dei confini regionali. Da lunedì 8 giugno possono riaprire anche gli asili nido e le scuole materne, ma le rigide regole necessarie alla riapertura faranno sicuramente slittare l'effettivo rientro in attività almeno al 15 giugno. Solamente una famiglia su tre (36% per la precisione) ha dichiarato di voler mandare nuovamente i propri figli nelle strutture per l'infanzia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Droga a Trento, maxioperazione all'alba: i carabinieri arrestano 23 persone

Torna su
TrentoToday è in caricamento