Bimba morta in slittino: dopo la tragedia il divieto è scritto anche in italiano

Era ben segnalato, sì, ma solamente in tedesco, il divieto di percorrere la pista nera con lo slittino. Un risvolto destinato a far discutere all'interno delle indagini sulla morte della piccola

Le piste erano ben segnalate, e così i relativi divieti, come avevano prontamente specificato i gestori degli impianti del Renon all'indomani dell'incidente mortale con lo slittino costato la vita ad una bambina di 8 anni. Ma solamente in tedesco.

La scritta, in italiano, "vietato slittare" sulla pista dove si è consumato il dramma della famiglia di turisti emiliani è comparsa solamente nei giorni scorsi. A riferirlo l'Ansa del Trentino Alto Adige, che segue gli sviluppi delle indagini sulla vicenda.

Facile immaginare come le cose sarebbero potute andare diversamente se la scirtta in italiano fosse stata presente quel terribile giorno, il 4 gennaio scorso, quando la madre, ancora ricoverata a Bolzano, e la bimba hanno imboccato la pista nera riservata agli sciatori. Il marito le seguiva poco distante. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

Torna su
TrentoToday è in caricamento