Morta Milena Demozzi, è stata la prima donna a capo della Fiom

La camera ardente sarà allestita presso la sede della Cgil del Trentino a partire da sabato 3 dicembre e resterà aperta fino a lunedì 5. I funerali nel paese natale, Sardagna

Milena Demozzi

Un grave lutto ha colpito la Cgil. Stamane all'alba si è spenta Milena Demozzi, 52 anni, membro della segreteria confederale della Cgil del Trentino. Originaria di Sardagna, era nata a Trento il 10 febbraio 1959 e, giovanissima, aveva mosso i primi passi nel sindacato. Nel 1980 cominciò a lavorare infatti come funzionaria amministrativa per la Federazione unitaria dei metalmeccanici, la Flm.

Quando nel 1986 l'esperienza unitaria delle tute blu si interruppe, Demozzi continuò a lavorare per la Fiom: è stata la prima donna nella storia dei metalmeccanici della Cgil del Trentino a ricoprire l'incarico di segretario generale della Fiom, dal 10 maggio 2003. Negli ultimi due anni è stata segretario organizzativo della Cgil del Trentino.
 
La camera ardente sarà allestita presso la sede della Cgil del Trentino in via dei Muredei 8 a Trento a partire da sabato 3 dicembre, alle ore 10.30, e resterà aperta fino a lunedì 5 dicembre quando, alle ore 14.30, presso la chiesa parrocchiale di Sardagna, sarà officiato il rito funebre.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento