menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vallo-tomo: il finto volantino al vaglio dei carabinieri. l sindaco: "Presidio illegale"

Il sindaco di Mori informa che i carabinieri stanno facendo luce sull'inquietante episodio, richiama tutti al senso civico ma, dice, "stiamo assistendo ad un'occupazione illegale"

Che si tratti di bravata o vero "depistaggio" il caso del finto volantino sul vallo-tomo a Mori è finito sotto la lente d'ingrandimento dei carabinieri. Ne dà notizia il sindaco Barozzi che richiama tutti i cittadini al rispetto del senso civico. 

"Il progressivo innalzarsi dei toni - scrive il sindaco in una nota - del confronto sulla realizzazione di un’opera di messa in sicurezza come il vallo tomo e il continuare a screditare le istituzioni, lanciando messaggi fuorvianti, ha evidentemente indotto qualcuno a gesti folli. In questi giorni assistiamo a continui atti di illegalità, quale il blocco del cantiere di messa in sicurezza dell’abitato, e abbiamo visto manifestare il chiaro dispregio e disconoscimento delle istituzioni democratiche, in alcuni casi anche da parte di chi delle istituzioni fa parte; atteggiamenti impropri anche nei confronti delle forze dell'ordine, intervenute su indicazione del questore con professionalità e a tutela della sicurezza di tutti". 

Il presidio dei manifestanti, che si fanno chiamare la "tribù delle fratte" sta ancora bloccando i lavori. Le prime ruspe sono comparse un paio di settimane fa, dopodichè la situazione è rimasta in stallo e, finora, non è stata mai chiamata la polizia a sgommberare il ppresidio, che del resto è stato organizzato su aree private,  le stesse che sono oggetto di espropri per realizzare l'opera.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
  • Meteo

    Nevica sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Addio alla Rosetta: Levico perde una nonna speciale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento