Montolli: non ricordo omicidio prostituta

Il giovane Schützen meranese avrebbe in sostanza ammesso le sue responsabilita', dicendo pero' di non ricordarsi l'esatta dinamica dei fatti

Il tribunale del riesame di Bolzano ha convalidato l'arresto di Kevin Montolli, accusato dell'omicidio di Svetla Fileva, prostituta Bulgare residente a Trento. Durante l'interrogatorio di garanzia, che e' durato un'ora e mezza, il giovane Schützen meranese avrebbe in sostanza ammesso le sue responsabilita', dicendo pero' di non ricordarsi l'esatta dinamica dei fatti. L' interrogatorio è stato scandito e interrotto dai pianti e dalla disperazione di Kevin Montolli. Il suo legale Flavio Moccia ha annunciato che chiedera' una consulenza psichiatrica per Montolli che sarebbe molto provato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento