Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Scivola per 100 metri nel canalone: morto escursionista

A quella quota, la neve precipitata nei giorni scorsi si e' completamente gelata, per l'alternanza di temperature calde e fredde, trasformandosi in una lastra di ghiaccio

Il Monte Carega

Partito questa mattina con un'amica per un'escursione sul monte Carega, ai confini tra Trentino e Veneto, un uomo di 64 anni  di Padova ha perso la vita dopo una brutta caduta.

L'uomo è scivolato per oltre 100 metri sul Boale dei Fondi in direzione della Bocchetta, il canalino di uscita, a circa 1.800 metri di altitudine.

A quella quota, la neve precipitata nei giorni scorsi si e' completamente gelata, per l'alternanza di temperature calde e fredde, trasformandosi in una lastra di ghiaccio. L'escursionista, originario di Padova, era residente a Schio.

Particolare attenzione, causa la presenza di ghiaccio, viene consigliata in questi giorni a chi va in montagna, gia' dai 1.700 metri di quota. E anche su percorsi facili. A sottolinearlo e' il Soccorso alpino e speleologico veneto, dopo la morte stamattina di un escursionista sul monte Carega, ai confini con il Trentino.

Gli esperti parlano di ''particolari condizioni di rischio delle montagne prealpine, conseguenza delle precipitazioni nevose degli scorsi giorni e delle temperature ancora miti, che hanno trasformato la neve, sopra i 1.700 metri di quota, in pericolosissimi strati di ghiaccio''

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scivola per 100 metri nel canalone: morto escursionista

TrentoToday è in caricamento