Accendono la stufa e vanno a dormire: famiglia di turisti intossicata dal monossido

Papà, mamma e due figli curati in camera iperbarica. E' successo a Roncone in una casa di villeggiatura

L'intervento dei Vigili del Fuoco di Roncone

Famiglia di villeggianti intossicata a Roncone. I quattro, mamma, papà e due figli, tutti bresciani, hanno acceso la stufa a legna all'interno di una casa di villeggiatura e sono andati a dormire. Ieri mattina, domenica 27 maggio, si sono risvegliati con evidenti sintomi di intossicazione. I Vigili del Fuoco di trento insieme a quelli di Roncone e di Pieve di Bono sono intervenuti con autorespiratori e esplosimentro. Individuata la causa della presenza di monossido sono scattate le operazioni per bonificare l'appartamento con ventole ed aspiratori. I quattro turisti, ora fuori pericolo, Sono stati soccorsi e trasportati alla camera iperbarica dell'Ospedale di Bolzano. 

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Tamponamento a catena: in sette all'ospedale compresi due bimbi

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento