Cronaca

Lancio di molotov sulla roulotte dei giostrai ad Andalo

Le bottiglie incendiarie però hanno fatto cilecca, rompendosi sul terreno dopo il lancio effettuato da ignoti non identificati. I carabinieri stanno cercando di ricostruire la vicenda per capire le ragioni del gesto

Domenica sera, poco prima di mezzanotte in viale Trento ad Andalo, delle persone rimaste per ora ignote hanno lanciato due bottiglie molotov contro la roulottte di una famiglia di giostrai. Le bottiglie, pare preparate con cura, hanno fortunatamente fatto cilecca, rompendosi sull'asfalto aziché esplodere. Sull'episodio stanno indagando i carabinieri, che però non hanno a disposizione molti elementi utili per chiarire il gesto. Pare che nessuno abbia qualcosa di utile e la famiglia che vive nella roulotte ne è uscita soltanto quando si è sentito il rumore delle bottiglie in frantumi, troppo tardi per vedere qualcuno allontanarsi dopo il lancio. Anche il movente, per ora, resta un mistero. Secondo gli inquirenti, all'origine del gesto ci sarebbe un ingiustificato allarme sociale legato ad un presunto aumento di furti in abitazione. I carabinieri, impegnati nel cercare di individuare i responsabili, escludono qualsiasi analogia o collegamento con l'attentato compiuto nei giorni scorsi al centro profughi di Vandoies, in Alto Adige, dove sono state usate anche in quel caso bottiglie molotov. Ieri intanto i giostrai, che si erano sistemati ad Andalo il 18 aprile, sono partiti perché è scaduto il permesso comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancio di molotov sulla roulotte dei giostrai ad Andalo

TrentoToday è in caricamento