menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carcere di Trento: tentata molestia sessuale ad una poliziotta

La denuncia del sindacato di Polizia penitenziaria: afferrata per un braccio nel locale lavanderia

Tentata molestia al carcere di Trento ai danni di un'agente della polizia penitenziaria. Lo denuncia il Sinappe, sindacato di polizia, con un comunicato stampa. Come ogni notizia che esce dalle mura del carcere anche in questo caso è difficile conoscerne i dettagli. Il sindacato riferisce che "una collega, presso il locale lavanderia, si è vista afferrare per il braccio da un detenuto che ha provato a baciarla mettendo in atto un tentativo di molestia sessuale. A fatica la collega è riuscita a divincolarsi dalla presa e a tirarsi fuori da una situazione che avrebbe potuto avere ben altri epiloghi".

Secondo quanto riferito nella nota il detenuto sarebbe un cittadino extracomunitario, in carcere con il regime previsto dall'articolo 21 dell'ordinamento penitenziario, ovvero con autorizzazione a lavorare all'esterno della struttura. Il sindacato, nell'esprimere massima solidarietà alla poliziotta, chiede alla direzione del carcere che vengano presi provvedimenti esemplari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento