rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca Moena

Consegna la cocaina ai carabinieri durante un controllo in strada: a casa ne aveva molta di più

Il 34enne è stato portato al carcere di Spini di Gardolo

Un normale controllo delle forze dell’ordine si è trasformato in un arresto per spaccio. Nel pomeriggio di venerdì 11 febbraio, a Moena, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cavalese hanno controllato un 34enne kosovaro che aveva appena parcheggiato nel centro cittadino.

Alla richiesta di mostrare i documenti, l’uomo ha manifestato un ingiustificato nervosismo che ha insospettito i militari, inducendoli ad approfondire l’accertamento. Incalzato, il sospettato ha consegnato ai carabinieri 3 ovuli, contenenti circa 4 grammi di cocaina, pronti per lo spaccio.

A seguito del rinvenimento, i militari hanno esteso la perquisizione anche al domicilio dello spacciatore, rinvenendo al suo interno altri 25 grammi di cocaina, circa 50 grammi di sostanza da taglio e un bilancino di precisione. Al termine della perquisizione, l’uomo è stato tratto in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e ristretto presso il carcere di Spini di Gardolo.

L’arresto in questione, eseguito a pochi giorni dall’individuazione di un piccolo laboratorio utilizzato per il confezionamento della cocaina a Canazei, s’innesta nel contesto di una costante azione preventiva di controllo del territorio operata dai carabinieri della Compagnia di Cavalese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegna la cocaina ai carabinieri durante un controllo in strada: a casa ne aveva molta di più

TrentoToday è in caricamento