menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riforma urbanistica, per il Collegio interprofessionale ancora troppa modulistica su carta

Il Collegio interprofessionale esprime perplessità per un'occasione mancata: niente trasmissione telematica del progetto e modulistica online, si resta all'era della carta

Ordini tecnici ancora perplessi sulla riforma urbanistica dell'assessore Carlo Daldoss, contenuta in una proposta di delibera di Giunta. "Ricordiamo che i quattro principi generali di riferimento che ispirarono la legge erano meno norme per tutti, semplificazione, riqualificazione dell’esistente e minor consumo del suolo, centralità della qualità del paesaggio. Tale impostazione ha generato un notevole entusiasmo in tutte le categorie tecniche ed ha dato lo stimolo a lavorare assiduamente con decine e decine di note ed osservazioni a tutti i passaggi di scrittura dei vari articoli" scrive Gian Maria Barbareschi, coordinatore del collegio che riunisce ingegneri, architetti, chimici, geologi, agronomi e periti. 

Riqualificazione ell'esistente e centralità del paesaggio, spiega Barbareschi, sono due obiettivi parzialmente raggiunti, ma "non altrettanto si può dire per la riduzione delle norme e la semplificazione delle procedure che continuano a presentarsi articolate e complesse nonché di natura più giurisprudenziale che tecnica". Per quanto riguarda le norme, secondo il coordinatore del Collegio, non ci si discosta tanto dalla precedente legge del 2008, in particolare per quanto riguarda la modulistica online, con l'auspicata trasmissione telematica del progetto, rimasta in un cassetto e poca attenzione alla formazione specifica per il personale dei tecnici comunali in tal senso. 

Un parere positivo arriva invece per quanto riguarda l'adozione della Superficie Utile Netta come parametro edilizio per gli indici edificatori, per il calcolo del contributo di concessione e per la determinazione dello standard di parcheggio. Tale semplificazione era stata proposta dallo stesso Collegio nella fase di confronto aperta dall'assessore sulla riforma attraverso un tavolo di  lavoro che ora, auspicano i tecnici, dovrebbe diventare permanente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

  • Attualità

    Governo al lavoro per il pass: come averlo

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus del 18 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento