Cane sequestrato, si mobilita il popolo del web

Petizione della padrona su change.oorg: "Ridatemi Miro". Il cane è stato sequestrato dopo le querele del vicino

Miro con la padrona, la foto è presa da change.org

Il popolo del web si mobilita per Miro, il pastore maremmano sequestrato ad una coppia di Roverè della Luna dopo le lamentele del vicino. 

"E' bastato che una sola persona dichiarasse che il cane abbaiava per dar via a questa assurdo provvedimento, nonostante il resto del vicinato non avesse lamentato rumori molesti o fastidio, anche con le finestre aperte" si legge nella petizione lanciata su chang.org, rivolta al Tribunale del Riesame di Trento affinchè il cane possa tornare a casa dai suoi padroni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Miro si trova attualmente presso il canile Pan-Eppa di Rovereto. La misura è scattata dopo due querele da parte del vicino, trasformate in decrreti penali a carico della coppia. Il dibattimento in aula è fissato per aprile. " Chiedo quindi, per favore, di sospendere questa istanza di sequestro e di permetterci di affrontare il processo in corso fianco a fianco dell’animale che da anni è entrato nel mirino del querelante". Questa la richiesta della padrona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Barche e canoe non reclamate sul lago: il Comune di Levico mette tutto all'asta

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Fuga da Trento: questa volta la escape room è grande come tutto il centro

  • Bollettino coronavirus: un altro decesso in Trentino, +104 casi positivi e 122 classi in quarantena

  • Coronavirus in Trentino: nuovo picco di contagi, 79 classi in quarantena e due pazienti in rianimazione

  • Fugatti: "Ristoranti aperti fino alle 22 ed i bar fino alle 20"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento