Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Attentato a Tunisi: a Trento un minuto di silenzio contro il terrorismo

"Domani, alle 11, la sirena suonerà ininterrottamente per un minuto - spiega il sindaco Alessandro Andreatta -. Chiediamo a tutti i cittadini di rivolgere il pensiero a chi ha perso la vita, ai feriti"

Un minuto di raccoglimento domani, alle ore 11, per ricordare le vittime dell'attentato di Tunisi e per manifestare contro ogni tipo di terrorismo. Così l'Amministrazione comunale di Trento accoglie l'invito di Piero Fassino, sindaco di Torino, che ha invitato i primi cittadini italiani a unirsi in un gesto simbolico di solidarietà nei confronti delle persone colpite a Tunisi e insieme di sdegno contro ogni forma di violenza. "Domani, alle 11, la sirena suonerà ininterrottamente per un minuto - spiega il sindaco Alessandro Andreatta -. Chiediamo a tutti i cittadini, nelle scuole, nei luoghi di lavoro, nelle strade, nelle abitazioni, di rivolgere il pensiero a chi ha perso la vita, ai feriti e anche alle istituzioni democratiche sotto attacco di un Paese, la Tunisia, separato dall'Italia solo da un braccio di mare. Questo raccoglimento comune sia anche un modo per dire il nostro no collettivo al terrorismo, alla logica della paura, all'odio alimentato dalla strumentalizzazione della religione". L'iniziativa è stata condivisa dal sindaco con il presidente del Consiglio comunale Renato Pegoretti e con il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato a Tunisi: a Trento un minuto di silenzio contro il terrorismo

TrentoToday è in caricamento