Giovani: strutture di cura per l'abuso di alcol e droghe

Sarà necessaria non solo una valutazione specialistica, ma eventualmente anche il collocamento in strutture di cura, quando ci si trova davanti a soggetti con sindromi acute, o comunque la previsione di interventi terapeutici

Novità per i minorenni e i giovani adulti sottoposti a provvedimenti penali in seguito al consumo di droghe o alcol: è stato oggi firmato a Trento un protocollo di collaborazione tra la Provincia, l'Azienda sanitaria e il Centro di giustizia minorile del Triveneto.

I destinatari del servizio sono i ragazzi in carico al sistema dei servizi minorili di Trento, in particolare del Centro prima accoglienza presso il Tribunale dei minori di Trento ed il Servizio sociale per i minorenni.  

Lo schema del protocollo era già stato approvato dalla Giunta provinciale il 23 dicembre scorso su proposta dell'assessore alla salute Ugo Rossi. Spetterà al Centro per la giustizia minorile mettere a disposizione a titolo gratuito spazi per lo svolgimento dell'attività sanitaria. La Provincia assicura che sarà garantita l'autonomia professionale degli operatori sanitari e il "corretto svolgimento dell'attività terapeutica e la continuità dei percorsi sanitari".

Per i soggetti minorenni e per i giovani adulti con disturbi psicopatologici, alcoldipendenza,tossicodipendenza, è stata introdotta una novità destinata a far discutere: sarà necessaria non solo una valutazione specialistica, ma eventualmente anche il collocamento in strutture di cura, quando ci si trova davanti a soggetti con sindromi acute, o comunque la previsione di interventi terapeutici.

Alla firma di oggi seguiranno i protocolli operativi aziendali in cui verranno individuate le soluzioni per sviluppare la collaborazione operativa nel rispetto delle diverse competenze in capo alla Direzione del Centro per la giustizia minorile e alla Direzione generale dell'Azienda sanitaria provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Cane investito da una moto, il padrone vede la scena e sviene

Torna su
TrentoToday è in caricamento