Cronaca

Ragazzini terribili: minacce e estorsioni ad un coetaneo

I carabinieri, avrebbe perseguitato con vessazioni di diverso genere un 13enne in almeno un paio di occasioni per estorcergli del denaroi. I carabinieri sono riusciti a dimostrare le responsabilità del 16enne anche grazie ad alcuni sms minacciosi

Un sedicenne e due quattordicenni sono stati identificati dai carabinieri di Trento per diversi episodi di bullismo per avere denaro, spaccio di hashish e marijuana e minacce. Uno ha sedici anni, ed è stato arrestato su richiesta del tribunale dei minori, mentre gli altri due, di 14 anni ciascuno, non sono imputabili proprio perché troppo giovani. I tre, secondo i carabinieri, avrebbe perseguitato con vessazioni di diverso genere un 13enne in almeno un paio di occasioni per estorcergli del denaro. I carabinieri sono riusciti a dimostrare le responsabilità del 16enne anche grazie ad alcuni sms minacciosi che questi aveva inviato al tredicenne. Il quale, però, dopo aver subito delle minacce e dei tentativi di estorsioni, ha raccontato tutto ai suoi genitori, così è partita la segnalazione alle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzini terribili: minacce e estorsioni ad un coetaneo

TrentoToday è in caricamento