Domenica, 21 Luglio 2024
Minacce di morte

“Sappiamo dove abiti” e altre minacce rivolte a due politici

Indagato e denunciato un millantatore trentino

Minacce inquietanti contro due politici calabresi, tra cui un ex deputato, sono state attribuite a un mitomane trentino che operava online. L'uomo è stato identificato e denunciato grazie a un'indagine condotta dai carabinieri di Gioia Tauro, con il supporto dei colleghi del Ros.

Le minacce e l’indagine 

Le frasi pubblicate sul web erano di natura estremamente minacciosa: “L’esercito rivoluzionario ha promulgato sentenza definitiva di morte”. “Sappiamo dove abiti, cosa mangi, a che ora hai preso il treno”. “Sarà eseguita la sentenza di morte da parte del plotone di esecuzione proletario”.

L’indagine, iniziata a fine 2023, è stata complessa e ha richiesto un'approfondita analisi dei contenuti pubblicati su youtube. I militari dell’arma hanno rilevato commenti minacciosi sotto vari video che sembravano rivolgersi direttamente ai due politici calabresi. Anche se i commenti sono stati successivamente cancellati, gli investigatori sono riusciti a recuperarli e a tracciare l'origine delle minacce.

Il responsabile è un uomo di Trento che operava dietro pseudonimi online, utilizzando sigle come "Kgb", "Br - Pcc", e "Nbr" per dare un’apparenza di legittimità e pericolosità ai suoi messaggi. Gli investigatori hanno scoperto che l'uomo non aveva alcun legame con ambienti eversivi o cellule anarchiche, considerando il gesto come un’iniziativa di un singolo individuo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sappiamo dove abiti” e altre minacce rivolte a due politici
TrentoToday è in caricamento