menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti, anche l'Austria sospende l'accordo di Schengen

Per il momento alla frontiera del Brennero i controlli non sono stati intensificati ma gli assessori Stocker e Zeni mostrano prudenza. Il rischio è che centinaia di migliaia di migranti restino "bloccati" in regione senza la possibilità di proseguire il viaggio verso nord

Dopo la Danimarca e la Svezia, anche l'Austria sospende la circolazione libera dei cittadini europei, con il conseguente ripristino dei controlli alla frontiera. Il cancelliere austriaco Werner Faymann e' stato chiaro: "l'Austria sospende temporaneamente gli accordi di Schengen". Cio' significa che ai valichi di confine con la Repubblica d'Austria sara' richiesto un documento d'identita' valido. Chi non ha diritto all'asilo sarà rispedito indietro». Perché «se l'Ue non lo fa, non protegge le frontiere esterne di Schengen, è l'esistenza stessa dell'accordo a decadere». Nei giorni scorsi erano state le autorità tirolesi ad auspicare la chiusura del confine prevedendo per le prossime settimane un’ulteriore ondata di profughi. Per il momento alla frontiera del Brennero i controlli non sono stati intensificati ma gli assessori Stocker e Zeni mostrano prudenza. Il rischio è che centinai di migliaia di migranti restino "bloccati" in regione senza la possibilità di proseguire il viaggio verso nord.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento