menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partono i Mercatini di Natale, inaugurazione tra le polemiche

I commercianti del centro città sono indiavolati perché nelle prime due domeniche di mercatino i negozi dovranno rimanere chiusi. Un controsenso verso cui la categoria si schiera decisa: «Siamo pronti ad incatenarci»

Con l'inaugurazione - oggi - delle casette di Trento la stagione dei Mercatini di Natale si apre ufficialmente. Ma l'apertura in piazza Fiera è tenuta a battesimo dalle polemiche, visto che i commercianti del centro città sono indiavolati perché nelle prime due domeniche di mercatino i negozi dovranno rimanere chiusi.Un controsenso verso cui la categoria si schiera decisa: «Siamo pronti ad incatenarci». Il termometro della rabbia sono le 150 lettere inviate al Comune di Trento: oltre 50 sono le firme di titolari di attività commerciali con sede in via Mazzini, via Santa Trinità e via San Vigilio, mentre quasi 80 sono quelle di esercenti che hanno l'attività fra via Manci e via Oriola, via Oss Mazzurana e via del Suffragio.

E come ogni anno riparte la sfida a distanza tra provincie autonome: il Trentino da un lato con i suoi cinque Mercatini: Trento, Rovereto, Pergine, Levico ed Arco. Dall'altra l'ALto Adige, che cela la speranza di intercettare le centinaia di migliaia di turisti che stanno per invadere la regione, visto che le bancarelle di piazza Walther a Bolzano faranno la parte del leone ma Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno puntano sull'artigianato tipico e sull'atmosfera tirolese per attrarre anche i trentini. Il mercatino di Trento, quest'anno, si gioca la carta del gemellaggio con Innsbruck, che per tradizione vanta i mercatini più famosi dell'arco alpino, sortite dei Krampus comprese.Satremo a vedere come finirà.
 
Si prepara quindi una battaglia tutta commerciale, concentrata in un frenetico mese e mezzo ricchissimo di eventi di ogni tipo. L'auspicio delle Agenzie territoriali per la promozione turistica è quello di bissare il successo dell'annata 2010, quando le presenze furono superiori alle 500 mila unità sia a Trento che a Bolzano. Anche quest'anno Trento ha deciso di anticipare l'apertura rispetto a Bolzano e anche la chiusura sarà posticipata al 30 dicembre anziché al 23 come nel capoluogo altoatesino.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento