rotate-mobile
Tentato furto

Colpisce a martellate il distributore automatico della pizzeria

Ira incontrollata da parte di un giovane che voleva rubare i soldi all’interno della macchina

Nella notte tra domenica e lunedì, un 27enne tunisino è stato arresto in flagranza di reato per aver demolito a colpi di martello il distributore automatico posto all'esterno della pizzeria Pizza Call di Merano.

Una pattuglia della squadra mobile, mentre rientrava in questura, ha udito colpi violentissimi provenire dal locale, situato a pochi metri dall’ingresso principale degli uffici di polizia. Gli agenti sono intervenuti immediatamente, cogliendo sul fatto il giovane intento infrangere il vetro di protezione del distributore. Il 27enne è stato subito fermato e portato in questura, dove sono numerosi precedenti per reati simili. Qualche mese fa, infatti, il giovane era stato arrestato a Milano per tentata rapina e denunciato a Bolzano per diversi furti in esercizi commerciali.

Per queste ragioni, il 27enne è stato arrestato in flagranza per i reati di tentato furto aggravato, danneggiamento aggravato e porto di oggetti atti ad offendere. Il questore di Bolzano, Paolo Sartori, ha inoltre emesso con urgenza un foglio di via nei confronti del giovane tunisino, vietandogli il ritorno nel Comune di Bolzano per i prossimi quattro anni. Infine, il questore ha disposto l’immediata revoca del permesso di soggiorno del giovane, preparando così le procedure per la sua espulsione definitiva dall’Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpisce a martellate il distributore automatico della pizzeria

TrentoToday è in caricamento