L'arresto

Pericoloso latitante si nascondeva in centro città

Condannato a oltre due anni di carcere, era ricercato dal 2020

Nella notte del 16 giugno, i carabinieri di Merano hanno condotto un'importante operazione che ha portato all'arresto di un pericoloso latitante nel cuore di Merano. Il cittadino di nazionalità albanese, già condannato definitivamente a scontare una pena di 2 anni e 2 mesi di carcere per vari reati contro il patrimonio, è stato individuato in un appartamento cittadino e catturato dai militari.

A carico dell’uomo, esperto in furti in abitazione e latitante dal 2020, pendeva un ordine di cattura emesso dalla procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Dopo essere stato espulso nel 2019, l’uomo è rientrato clandestinamente in Italia e aveva trovato rifugio proprio a Merano, dove ha continuato la sua attività illecita. L'arresto è avvenuto senza incidenti tanto che il criminale non ha opposto alcun tipo di resistenza. Subito dopo l’arresto, l’uomo è stato trasferito nel carcere di Bolzano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericoloso latitante si nascondeva in centro città
TrentoToday è in caricamento