menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Medici in subbuglio, Rossi: "Entro l'autunno troveremo l'accordo"

Quasi 1.500 medici trentini hanno problemi per la mancata erogazione economica in merito ai progetti provinciali e aziendali bloccati dal 2010 nonostante i 6 milioni messi a disposizione

Le lamentele dei quasi 1.500 medici trentini - relative ai problemi della scarsa attuabilità della ricetta elettronica, della mancata erogazione economica in merito ai progetti provinciali e aziendali bloccati dal 2010 nonostante i 6 milioni messi a disposizione - sono arrivate in Consiglio provinciale. Una situazione che si è creata a causa della mancata trattativa sugli aumenti relativi alle prestazioni cd PIP, fermi al 2002. Altro problema è l'aumento dei concorsi per medici di base anche se non ce n'è bisogno mentre si centellinano i posti per dirigenti medici ospedalieri negli ospedali periferici, senza contare la continua migrazione di cittadini da uno specialista ad un medico di base ad uno ospedaliero per elemosinare una ricetta o un'impegnativa. L'assessore Rossi, riospondendo a Walter Viola del Pdl, ha precisato che l'anno di approvazione dell'accordo è il 2007 e da allora è stato avviato un tavolo per la trattazione di diverse tematiche, per la revisione dei programmi, per l'informatizzazione dei medici ecc, ipotesi sulle quali in passato non è stato raggiunto un accordo con i sindacati. Tuttavia, a breve sarà discusso con i sindacati un protocollo d'intesa per riformulare un impianto complessivo della medicina di base, con convocazioni messe in agenda a partire dal 6 agosto prossimo e che dovrebbero far raggiungere un accordo entro l'autunno. Quanto alla ricetta elettronica, si stanno studiando soluzioni tecniche che appena definite si provvederà a sottoporre ai sindacati per una valutazione delle implicazioni sulle professionalità mediche. Una situazione kafkiana, l'ha definita Viola: "non posso non credere a quanto dice l'assessore, però su parecchie questioni pare si tratti di auspici di prospettiva e di soluzioni a venire, più che di realtà". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento