Coronavirus, un infermiere e due medici ricoverati in rianimazione

Lo ha annunciato il direttore di Apss, Paolo Bordon

Repertorio

Tra le 2574 persone contagiate dal coronavirus in Trentino al 1° aprile ci sono anche un infermiere e due medici che si trovano ricoverati in terapia intensiva. A comunicarlo durante la quotidiana conferenza di aggiornamento il direttore dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, Paolo Bordon.

I tre sanitari trentini attualmente ricoverati in rianimazione sono un giovane infermiere, un dottore di medicina generale e un medico recentemente pensionato. Bordon ha anche informato come siano in corso indagini per verificare le circostanze che hanno portato alla morte della dottoressa 57enne Gaetana Trimarchi, che operava come guardia medica in Val di Fassa, e del ragazzo di 28 anni, Lujan Elezi, morto a San Giovanni di Fassa dopo essere stato dimesso dall'ospedale di Rovereto.

La situazione nelle Rsa

L’assessore Stefania Segnana ha poi annunciato che dal 2 aprile negli ospedali trentini lavoreranno sette nuovi medici inviati dalla Protezione civile nazionale e che è stata creata una task force provinciale a supporto delle Aziende pubbliche di servizi alla persona che gestiscono le RSA nell’Alto Garda e Ledro e a Predazzo, la più colpite dal virus. “Stiamo lavorando – ha detto l’assessore Segnana – per dare il massimo supporto alle Rsa. Oggi abbiamo incontrato in video conferenza i presidenti ed i direttori delle strutture, insieme ad Upipa, per monitorare i bisogni più urgenti a cui daremo risposta con l’aiuto dell’Azienda sanitaria provinciale”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle Rsa, dove si registrano centinaia di casi e decine di decessi, era arrivato un grido d'aiuto da parte degli infermieri che avevano denunciato di essere allo stremo chiedendo di avere maggiori tutele.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Azienda trentina brevetta una macchina che produce 70.000 mascherine al giorno

  • Video "hard" durante la lezione online delle elementari

Torna su
TrentoToday è in caricamento