Dieci anni di matrimoni e divorzi nel report del Servizio Statistica

Ci si sposa meno e si divorziadi più, ma è forse proprio l'aumento dei divorzi che ha fatto scegliere a tante coppie trentine di non sposarsi affatto e rimanereinsieme comunque? Il numero dei bimbi e delle dimbe nati da padri celibi e madri nubili è aumentato del 23% in dieci anni. Ecco tutti i dati del Servizio Statistica provinciale...

Undici anni di matrimoni, separazioni e divorzi in Trentino. E' questo l'oggetto di una ricerca del Servizio Statistica che fotografa la situazione al riguardo dal 2000 al 2011. In dieci anni i matrimoni sono diminuiti del 26,2% (nel 2000 sono state celebrate 2.338 unioni e nel 2011 aono state 1.726) mentre sono aumentate separazioni e divorzi, un aumento minimo per le serapazioni, +2,4% ed un vero e proprio boom peri divorzi aumentati in dieci anni del 28,4%. Le conseguenze si vedono anche nel Censimento della Popolazione 2011 nel quale sono state contate in Trentino 75.975 famiglie "mononucleari" ovvero composte da un solo individuo, cresciute del 31,2% nello stesso periodo. Riassumendo: ci si sposa meno e si divorzia di più, e forse ci si sposa di meno proprio perchè si divorzia di più. Per molte coppie l'unione matrimoniale, civile e religiosa, evidentemente non è l'unico considerata il solo modo di stare insieme e di mettere su famiglia visto che, mentre il numero delle nascite resta più o meno stabile, aumenta quello di bimbi nati da padri celibi e madri nubili: nel 2000 erano il 5,8% dei nati mentre nel 2011 la percentuale è salita al 23,1%. 

Altri cambiamenti che hanno investito il matrimonio negli ultimi anni sono stati il minore ricorso al rito religioso e l’innalzamento dell’età media degli sposi al primo matrimonio (in Trentino nel 2012 essa era di 35,5 anni per gli uomini e 31,9 anni per le donne). In sostanza ci si sposa di meno, più tardi e con un minore ricorso al matrimonio religioso. Infatti, in Trentino nel 2005 il 57,4% dei matrimoni si celebrava con rito religioso (mentre in Italia era il 67,2%). A partire dal 2010 in Trentino si sono contratti più matrimoni con rito civile che con rito religioso: più precisamente nel 2010 il 51,5% dei matrimoni si sono celebrati con rito civile, percentuale che è salita al 53,0% nel 2011 e 2012.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scarica il rapporto sintetico del Servizio Statistica clicca qui: Separazioni-divorzi-2000-2011

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento