Cronaca Centro storico / Via Oss Mazzurana

Mario Draghi a Trento per il Premio Degasperi: "L'Europa è un moltiplicatore della nostra forza nazionale"

"Concentrarsi sugli interventi che portano risultati tangibili ed immediatamente riconoscibili" così si combatte la sfiducia crescente verso l'Europa. Ecco l'intervento del presidente della Bce oggi a Trento

Dall'esperienza del dopoguerra, basata sul controllo delle materie  prie qual carbone ed acciaio, all'Europa  di oggi che, sebbene salda su quei valori che ne ispirarono i primi passi, deve saper dare risposte concrete ai propri cittadini, pena la sfiducia e l'insorgere di nuove tensioni simi a quelle che attraversaronoil continente tra le due guerre. L'intervento letto dal presidente della Bce Mario Draghi (clicca qui per vedere il video), insignito dell'8° Premio Degasperi questa mattina al Teatro Sociale di Trento, ha toccato i tanti temi dell'attualità europea, con passaggi forti sui fenomeni migratori ma anche sulla crisi e sulla condizione economica delle fasce più svantaggiate che, nell'Europa del 2016, sembrano essere state allontanate da quella crescita economica  che fu il successo immediato dell'Unione e ne sostenne il cammino nei decenni successivi. A coonsegnare il premio a Draghi è satto il presidente emerito Giorgio Napolitano, che  ha ricordato il ruolo fondamentale della Bce come elemento di sicurezza per i cittadini dell'Unione europea e garanzzia dell'unione stessa in questi anni di incertezza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mario Draghi a Trento per il Premio Degasperi: "L'Europa è un moltiplicatore della nostra forza nazionale"
TrentoToday è in caricamento