Coltiva marijuana vicino al parco giochi: 40enne beccato con la foto-trappola

Quarantenne trentino denunciato per produzione di stupefacenti

Le piante sequestrate a Sopramonte

Pensava, abitando in Bondone, di essere lontano dagli occhi e dalla lunga mano della legge. Ma i carabinieri della stazione di Vanezze lo hanno scoperto: il 40enne, trentino, già noto alle forze dell'ordine è stato denuciato per per il reato di produzione di stupefacenti. E' stato infatti riconosciuto come il "coltivatore" di una piccola piantagione di marijuana segnalata da residenti vicino ad un parco giochi pubblico a Sopramonte, in via delle Piazze.

I carabinieri hanno trovato 19 piante di cannabis pronte per essere essiccate, ed hanno piazzato una videocamera nascosta nella speranza di sorprendere chi se ne prendeva cura. La "foto-trappola" ha colto sul fatto il quarantenne, già noto per precedenti specifici. Il giorno successivo i militari si sono presentati alla sua porta per notificare la denuncia. Le piante sono state estirpate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

  • Individuato il corpo di Etienne Bernard, travolto da una valanga sul Sass Pordoi

Torna su
TrentoToday è in caricamento