Megacoltivazione di marijuana a Fiavè: un arresto ed una denuncia

Coltivava marijuana nella casa di un amico. Una vera e propria "fabbrica" con serre ed essicatoi. Il 36enne di Tenno è stato arrestato, l'amico denunciato

Era sorvegliato da alcuni giorni dai carabinieri di Arco, che alla fine sono usciti allo scoperto, il 36enne di Tenno accusato di gestire una vera e propria piantagione indoor di marijuana nella casa di un amico. I carabinieri hanno perquisito l'abitazione all'alba trovando 22 grammi di hashih e 30 grammi di marijuana. Sapevano però che il giovane aveva una coltivazione altrove, in un appartamento di Fiavè, di proprietà di un 21enne del posto. 

Trovate le chiavi dell'appartamento i militari si sono recati nella seconda abitazione dove hanno scoperto due serre professionali, 2x2 metri, con riciclo forzato dell'ariafiltri a carboni, lampade, ventilatori, concime e tutto l'occorrente per far crescere venti piante di cannabis, mentre altre quindici piantine erano già pronte per sostituire quelle "mature" per il raccolto.

Nella casa era stato realizzato anche un ambiente con stendini da biancheria e deumidificatore per far seccare la marijuana. Quella pronta all'uso, sequestrata, ammonta a 1,7 chili, inoltre altri 200 grammi sono stati ritrovati nel congelatore, pare per ottenere hashish. Il 36enne è stato arrestato, il 21enne denunciato, entrambi per produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

Torna su
TrentoToday è in caricamento