Cacciatore trentino muore in Ungheria ucciso dal colpo accidentale dell'amico

Battuta di caccia fatale, ad uccidere Marco Coller, 48enne di Lavarone, il colpo partito per sbaglio dal fucile dell'amico. I due si trovavano in Ungheria per una battuta di caccia

foto: police.hu

Un cacciatore trentino, Marco Coller, 48enne di Lavarone, ha perso la vita durante una battuta di caccia in Ungheria, ucciso dal colpo partito dal fucile dell'amico, Alberto Brinis, 60enne anche lui residente nell'altopiano, arrestato dalla polizia ungherese. I fatti risalgono al pomeriggio di venerdì 24 novembre, la notizia è arrivata a Lavarone nel pomeriggio di ieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due si trovavano nella zona tra Bakonyarkany e Aka. La polizia ungherese farà luce sull'accaduto, e nel frattempo ha eseguito un arresto preliminare nei confronti di Brinis. I due erano amici da molti anni, oltre che compagni di caccia. Erano arrivati in Ungheria mercoledì scorso, insieeme ad un terzo cacciatore trentino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento