rotate-mobile
La vicenda

Ambientalisti contro la Marcialonga: annunciato il sit in prima della partenza

Contro il tracciato nel centro cittadino e la sua realizzazione Oipa Trento, Mountain Wilderness e Italia Nostra

L’inaugurazione della cinquantesima Marcialonga, in programma giovedì 26 gennaio alle 18, si preannuncia particolarmente animata. Da un lato, certamente, per l’inizio di questa celeberrima kermesse che per la prima volta nella sua storia approda in centro a Trento. Dall’altro per le proteste che sono state annunciate.

Se dalla politica è arrivata la critica del consigliere provinciale del Movimento 5 Stelle Alex Marini che aveva tuonato contro la scelta di realizzare la pista innevata nel centro di Trento, dall’altro anche le associazioni promettono di far sentire la propria voce.

Infatti, alle 17.30 le associazioni ambientaliste Oipa Trento, Mountain Wilderness e Italia Nostra (anche se sembra che altri siano in procinto di aderire) terranno un sit in nel centro cittadino, con la lettura di un comunicato e l’intervento di alcuni esponenti, per evidenziare la contraddizione tra cambiamenti climatici e scelte politiche ritenute assurde. Nello specifico, nel mirino c’è il tracciato di 200 metri per il quale sono stati posati 200 metri cubi di neve artificiale trasportata a Trento da alcuni camion.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambientalisti contro la Marcialonga: annunciato il sit in prima della partenza

TrentoToday è in caricamento