Cronaca Oltrefersina / Largo Medaglie d'oro

Coronavirus: ecco la mappa aggiornata dei contagi in Trentino

Numeri evidentemente sproporzionati nelle zone di confine con la Lombardia e nelle aree sciistiche, ora preoccupano le case di riposo

Sono 440 i casi di coronavirus registrati in Trentino alle ore 14.00 di lunedì 16 marzo. Due terzi dei pazienti, 321 per la precisione, stanno ricevendo le cure in casa propria, mentre gli altri sono ricoverati tra i reparti di malattie infettive, terapia intensiva e la cosiddetta "alta intensità". Secondo l'ultimo aggiornamento diffuso dalla Provincia, che ha anche fornito una nuova mappa dei casi, si continua a registrare un aumento dei casi nelle zone sciistiche del Trentino, due in particolare e molto distanti tra loro: la Val di Sole e la Val di Fassa.

Clicca qui per vedere la mappa aggiornata al 16 marzo

Trento rimane comunque la zona con più casi, 84, seguita da Arco, 45 casi. Sotto la lente d'ingrandimento, ora, è la zona della Val di Ledro e della Valle del Chiese, confinante con la provincia di Brescia: a Ledro si sono registrati 37 casi, a Borgo Chiese 20, nel piccolo comune di Pieve di Bono-Prezzo 8 casi. A Ledro la preoccupazione più grande riguarda la casa di riposo: la Provincia precisato che la situazione per quanto riguarda case di riposo e Rsa è sotto controllo, anche se ci sono stati due focolai. Oltre alla casa di riposo di Bezzecca, in Val di Ledro, si sono registrati anche due decessi nella casa di riposo di Pergine. Il totale dei casi di persone contagiate in queste realtà arriva a 57 tra gli ospiti, più alcune unità riferite al personale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: ecco la mappa aggiornata dei contagi in Trentino

TrentoToday è in caricamento