Esce di casa di notte con una mannaia: patteggia tre anni per tentato omicidio

Lo scorso 17marzo in piena notte è uscito di casa urlando minacce ai vicini e brandendo una mannaia che avrebbe alzato anche cotntro gli agenti di polizia intervenuti per disarmarlo: ora l'uomo, 30 anni cittadino tunisino, ha patteggiato una pena di tre anni e quattro mesi. Per il giudice si è trattato di tentato omicidio

Si era reso protagonista di un episodio che, oltre a guadagnarsi gli onori delle cronache, aveva tenuto svegli i residenti di alcune palazzine in via Muredei: ora ha patteggiato una pena di tre anni e quattro mesi per tentato omicidio. L'uomo,un cittadino tunisino di 30 anni, aveva dato in escandescenze nel cuore della notte lo scorso 17 marzo. Uscito di casa brandendo una mannaia aveva svegliato il vicinato con urla e minacce per poi scagliarsi contro gli agenti di due volanti intervenute sul posto. Nei giorni scorsi il giudice ha accolto la tesi dell'accusa per tentato omicidio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Limiti di velocità solo per le moto sulle strade di montagna

Torna su
TrentoToday è in caricamento