Martedì, 16 Luglio 2024
Le proteste

Orsi, la rabbia degli animalisti non si ferma: in arrivo proteste e manifestazioni

In piazza per JJ4 ed MJ5

Si prospetta un giugno particolarmente caldo sul fronte delle mobilitazioni e delle proteste di piazza per gli orsi. Sono in arrivo, infatti, una serie di sit in e manifestazioni per salvare JJ4, MJ5 ed M49, con le proteste che condurranno verso una data da segnare in rosso in agenda, quella del 27 giugno. In quella data, infatti, il Tar si pronuncerà sulla sospensiva in merito all’abbattimento di JJ4 (rinchiusa al Casteller) ed MJ5 (ancora in libertà).

Sul tema è intervenuto il presidente del Partito Animalista Europeo Stefano Fucelli che ha detto: “È solo con la mobilitazione di massa che possiamo attenzionare l’opinione pubblica circa le gravi inadempienze, omissioni e negligenze dell’amministrazione Fugatti nella gestione dei grandi carnivori.  Invochiamo la partecipazione attiva nelle piazze in difesa degli orsi, la lotta continua a Trento. Un sacrificio raggiungere il capoluogo trentino soprattutto nei giorni feriali, ma lo dobbiamo fare se veramente vogliamo salvarli, lo dobbiamo fare per loro, per la loro vita e per la loro libertà”.

La prima manifestazione in programma è anche quella che appare come più “ad alta tensione”, non fosse altro perché si svolgerà davanti ai cancelli del Casteller. Il riferimento è a quella dell’11 giugno organizzata da Centopercentoanimalisti e ribattezzata “L’Assedio”.

Il 24 giugno a scendere in piazza a Trento sarà l’Assemblea Antispecista - Stop Casteller - Scobi con il corteo denominato “Giornata di informazione e protesta in difesa degli orsi”. Il 27 giugno, invece, alle 8.30 davanti a Tar di Trento ci sarà il presidio organizzato dal Partito Animalista Europeo unitamente alle associazioni Fronte Animalista ed AVI, in attesa della sentenza dei giudici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orsi, la rabbia degli animalisti non si ferma: in arrivo proteste e manifestazioni
TrentoToday è in caricamento