menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patton come Bossi: ampolla d'acqua per l'autonomia

"Il gesto simbolico di raccogliere l'acqua dell'Avisio in un'ampolla - dice il consigliere comunale - vuole rimarcare la specificità di un territorio". La mente corre subito, malandrina, all'immagine di Bossi sul Monviso

Dopo aver raccolto a Lavis le acque dell'Avisio in un'ampolla, sabato 10 marzo il maratoneta e consigliere comunale Marco Patton si incamminerà verso Trento fino a piazza Battisti, teatro della manifestazione per l'Autonomia, per una "benedizione laica". 

"Il gesto simbolico di raccogliere l'acqua dell'Avisio in un'ampolla e appenderla al bastone del pellegrino - dice Patton - vuole rimarcare la specificità di un territorio dove le acque che nascono dal ghiacciaio della Marmolada attraversano la comunità ladina e tracciano un percorso che unisce tre valli alla pianura della Valle dell'Adige".
 
Patton lancia quindi un appello alla comunità trentina perché imiti il suo gesto e porti in piazza le acque dei torrenti per "una benedizione laica che testimoni la convivenza civile fra culture e popoli diversi".
 
La mente corre subito, malandrina, all'immagine di Umberto Bossi sul Monviso a raccogliere l'acqua dalla sorgente del Po - in un ampolla - che sarà poi portata a Venezia. L'appartaneneza politica è diversa - molto - ma il consigliere ci perdonerà l'ironico parallelismo.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento